Il problema dei pionieri stanchi

Molti eventi, oggi appuntamenti fissi nei calendari, sono nati grazie alla visione, ai sogni, se non addirittura alla follia, di energici pionieri. Persone dal carattere forte, con un’idea altrettanto forte da realizzare che hanno messo in piedi qualcosa di straordinario.

Capita spesso, però, che questi pionieri, una volta avviata la macchina, una volta realizzato il sogno, siano portati a sedersi, a volersi riposare. Il rischio è chiaro:  quella che era una strordinaria idea innovativa, lentamente, nel suo progressivo consolidarsi, si appiatisce e perde fascino e valore.  Quello che era un meraviglioso evento, diventa una manifestazione stanca e modesta.

Tutto ciò è possibile evitarlo. I pionieri devono trovare il modo di farsi tenere sotto pressione, di tenere accesa quella visione iniziale.

Ci vogliono nuovi pionieri.

Ci vogliono nuove forze che entrino nella struttura organizzativa, già consolidata, e continuino la tradizione dell’innovazione, con nuove energie, nuovi sogni. Devono essere, a loro modo,  pionieri essi stessi.

Spesso, storiche organizzazione di eventi consolidati, tendono a implodere sui propri fondatori. Per crescere, invece, e sopravvivere  è necessario superare tutte le paure, tutte le diffidenze e aprire le porte a nuove figure, che in questa seconda fase, più che mai devono essere competenti e a proprio agio con i linguaggi di oggi. Deve anche essere compreso che le relazioni negli anni sono cambiate e che forse, è necessario fare degli investimenti in termini di assunzioni. Il semplice volontariato, se vogliamo dei professionisti, non potrà più avere lo stesso risultato che aveva avuto 20 anni prima. Il motivo è chiaro.

Oggi siamo bombardati da eventi, dobbiamo emergere e per farlo dobbiamo essere molto bravi.  Venti, trent’anni fa eravamo in pochi e le aspettative nei nostri confronti erano assolutamente limitate.

Se riusciamo a capire questo, i nostri eventi continueranno a essere apprezzati.

I fondatori potranno continuare a portare valore nell’evento con la loro esperienza e con lo spirito che li guidò all’inizio. I giovani, invece, porteranno nuova linfa e potranno sviluppare quel sogno iniziale grazie alle loro competenze e alla necessaria nuova passione.

Un pensiero su “Il problema dei pionieri stanchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...