Piazze vuote Stadi vuoti

Se non  avessi letto questi due articoli a breve distanza l’uno dall’altro, forse non ci avrei fatto caso. Mi hanno incuriosito entrambi, ma soprattutto nel momento in cui li ho affiancati mi sono parsi un vero paradosso.

Di sicuro, entrambi, mostrano quanto complesso e difficile sia il marketing dei grandi eventi sportivi.

Andiamo per ordine, cronologico di lettura.

Piazze vuote

Ieri, un tweet di Zeit On-line mi ha deviato ad un articolo curioso sul problema del PUBLIC VIEWING, vale a dire la visione collettiva tramite schermi giganti (allestiti nei parchi, nelle piazze, ma anche nei bar o nelle trattorie) di eventi sportivi. L’articolo racconta un caso molto interessante, non ancora risolto. Ecco la storia:

Beach Club e Football

La signora Johanna Ismayr, proprietaria di un “Beach Club” sulla sponda del fiume che attraversa Berlino, vorrebbe organizzare, durante i prossimi Mondiali di Calcio, dei veri e prorpi eventi, sua specialità,  per i tifosi berlinesi dentro il suo Club-Giardino. Schermo gigante, musica, long drinks … Ingresso 6 euro. Per essere corretta ha fatto domanda alla FIFA,  titolare del prodotto Coppa del Mondo 2010. La risposta è stata chiara: NO. No, in realtà non solo a lei, no a tutti. La FIFA, di fatto, ha già pianificato una sua “fan-zone” a Berlino, con tanto di schermi e sponsor ufficiali.

I diritti sono della FIFA e quindi il divieto è leggittimo.  La storia finirebbe qui, se in Germania non ci fosse  una legge che consente il Public Viewing, a meno che non si richieda un biglietto di entrata. La signora Johanna sarebbe disposta a non far pagare il ticket d’entrata e ha più volte scritto alla FIFA senza ottenere risposta.

Il succo di questa storia è chiaro. La FIFA non intende cedere gratuitamente a nessuno la visione collettiva e pubblica del Mondiale. Probabilmente nemmeno ai bar, dove noi stessi andremo a vedere le partite. Qui in realtà mi fermo perchè non conosco i regolamenti, nè la legge italiana a tal proposito, ne i sistemi di controllo.

La storia, in ogni caso, colpisce e certamente il tema Public Viewing sarà di grande attualità nei prossimi anni.

Stadi vuoti

La seconda storia, segnalata, invece,  oggi da Internazionale, riguarda la vendita dei biglietti per il Mondiale … i biglietti per gli stadi, intendo, quelli in Sudafrica.

Più di 350 mila biglietti ancora invenduti. Gli organizzatori dei Mondiali di calcio, che cominceranno l’11 giugno in Sudafrica, stanno avendo più problemi del previsto con la prevendita”.  Si è dunque deciso di abbassare i prezzi in modo drastico. Certo, segnalano gli organizzatori, sono le partite minori ad essere invendute (come Slovenia o Algeria), mentre le nazionali blasonate segnano il tutto esaurito.

Io non conosco i dati dei Mondiali passati, ma certo è che 350 mila biglietti, alla vigilia dell’evento, non sono pochi. I motivi, oltre al poco interesse per squadre minori, derivano sicuramente dal problema del reddito medio dei sudafricani, che non possono permettersi il biglietto intero, ma, si dice, anche la crisi avrebbe influito su questo insucesso di prevendite, per non parlare dei timori sulla sicurezza in Sudafrica.

Ora, premetto che so troppo poco di calcio, di questi Mondiali, di strategie di marketing, di vendite,  per poter esprimere qualsiasi parere su tutto ciò… eppure, sperando di non cadere in un facile moralismo da mercato, l’affiancamento di questi due articoli non può non colpire.

Da un lato ci saranno stadi vuoti, dall’altro ci saranno piazze potenzialmente piene, ma in realtà svuotate.

In entrambi i casi, forse, il pubblico vorrebbe, ma in entrambi i casi non può.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...