La rivoluzione vera sta arrivando!

Un evento sportivo, fino ad alcuni anni fa, se era sufficientemente prestigioso, finiva in televisione e sui giornali.

Gli sponsor, si rivolgevano ad agenzie specializzate per capire che valore avesse il loro striscione a bordo campo. I metodi di valorizzazione, generalmente, si concentravano sul tempo di visualizzazione in modo chiaro o riconoscibile, e sulla base di variabili che dipendevano dall’orario di trasmissione, dalla nazione in cui le immagini erano trasmesse, dai costi pubblicitari, identificano il valore complessivo.

In parole semplici: uno striscione con il marchio “x” si vede in una TV nazionale alle ore 12.00 per tot. secondi= valore in euro Y

I limiti di queste valorizzazioni sono chiari. Il tempo di presenza sullo schermo non ci dice tutto. Lo sguardo del telespettatore finisce certamente sull’atleta, sulla grafica del timing, magari sul paesaggio, e anche sui banner a bordo campo, ma in modo subliminale. Inoltre, i colori ed i contrasti di questi banner influiscono necessariamente su una percezione più forte. L’occhio è attratto da contrasti ben definiti.

Per fare un esempio pratico: la Coppa del Mondo di Sci Alpino nella passata stagione ha cambiato le strutture di partenza e arrivo, riducendo lo spazio della località e costringendo la stessa ad un font bianco su sfondo rosso, esattamente in linea con i colori dello sponsor principale. Le analisi ci dicono che il valore è rimasto invariato: stesso tempo di presenza, stesso spot. A mio avviso, tuttavia, la percezione è cambiata radicalmente. In un mare rosso con riproduzioni di un logo bianco dello sponsor, il nome della località si perde, non si legge.

Oggi, tuttavia, non sono solo questi i limiti.

Dire che il mondo dei mezzi di comunicazione stia subendo una rivoluzione suona già vecchio. Siamo ormai abituati da tempo a fruire  in modo molto più articolato di immagini, anche di eventi sportivi. Non solo. Stiamo sempre meno seduti sul divano passivamente.

Me ne sono resa conto personalmente, quando, durante la partita Italia-Paraguay Buffon è stato sostituito. Mi trovavo in un bar e nel rumore eccitato dei tifosi non si era capito perchè. Immediatamente sono andata sul mio smartphone e ho trovato l’informazione. Non solo, ho iniziato a seguire la partita dai due strumenti diversi, perchè sul telefonino trovavo molte più informazioni che dalla cronaca televisiva.

Ciò che è davvero rivoluzionario, dunque, sono le conseguenze sul reale valore commerciale degli eventi sportivi. Oggi noi conosciamo i valori in modo frammentato, vale a dire che ognuno analizza il mezzo che più gli interessa: TV, carta stampata, internet, smartphone… E comunque ci fissiamo solo e sempre sui valori TV.

La rivoluzione è in arrivo!

In Sudafrica, per la prima volta, 6 aziende diverse collaborano per incrociare i dati e i valori utilizzando metodi e mezzi diversi. Se, ad esempio, il valore per uno sponsor fino a ieri era 10, oggi, con l’analisi dei contatti mondiali incrociati tra loro di tutti i mezzi (TV, stampa, evento in diretta, internet, smartphone, videogiochi ….), potrebbe valere 100.

Nel dettaglio, ecco cosa si sta sperimentando:

  • il progetto è promosso da ESPN: l’obiettivo è trovare un nuovo modello di valorizzazione
  • Keller Fay Group si occupa di analizzare il valore del passaparola
  • Knowledge Networks studia la totale esposizione delle partite
  • The Media Bahavior Insitute incrocierà comportamenti e scelte del media in territorio USA
  • The Nielsen Company analizzerà il comportamento davanti allo schermo (tv e internet) su larga scala
  • Wharton Interactive Media Initiative si concentrerà invece sulle abitudini di interazioni multimediali

Siamo solo agli inizi e questa è sperimentazione. Certo è che per gli sponsor, per gli organizzatori, per il pubblico stesso si apriranno prospettive e potenziali oggi, probabilmente, inimmaginabili.

Come spettatore, forse, mi devo preoccupare. Come organizzatore, non posso non aspettare con curiosità e grandi aspettative i risultati.

Annunci

Un pensiero su “La rivoluzione vera sta arrivando!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...